Esaurito

martedì 18 Gennaio 2022


Fino a poche settimane or sono, il lettore curioso e possessivo che si fosse avventurato in libreria in cerca di una qualche opera di Alberto Savinio non avrebbe trovato assolutamente nulla: «esaurito», come con pio eufemismo si mormora dei matti e di cose irreparabilmente consunte.

[Giorgio Manganelli, Altre concupiscenze, Milano, Adelphi 2022, p. 59]

La cosa più stupida

lunedì 10 Gennaio 2022

Non c’è cosa più stupida di una verità inutile. Per esempio che dobbiamo morire. Oppure che questo mondo è corrotto. Come se non sapessimo certe cose.

[Milan Kundera, Jacques e il suo padrone, trad. Massimo Rizzante, Milano, Adelphi 2013]

Per un cittadino del Liechtenstein

mercoledì 8 Dicembre 2021

e per un cittadino del Liechtenstein quasi tutti gli altri Stati non potevano che essere grandi potenze, inclusa persino la Svizzera

[Friederich Dürrenmatt, Giustizia, traduzione di Giovanna Agabio, Milano, Adelphi 2021, p. 97]

Il tuo programma attuale

martedì 16 Novembre 2021

L’esempio migliore cui posso ricorrere per illustrare questo processo mentale si trova in 1984 di George Orwell. Legioni di impiegati statali passano tutto il tempo a riscrivere vecchi giornali e documenti d’archivio, alterando i fatti per armonizzarli con il programma di propaganda avviato in quel periodo dal governo. È quello che fai a te stesso, mentalmente, quando ti accingi a distorcere un’immagine che pure vedi benissimo. Prima che tu abbia finito di deformare i fatti per armonizzarli con l’immagine che vuoi vedere, il tuo subconscio ha già scrupolosamente ripercorso il tuo passato, alterando i fatti di tutta una vita perché si accordino con il tuo attuale programma di autoinganno.

[Barbara O’Brien, Operatori e cose. Confessioni di una schizofrenica, traduzione di Maria Baiocchi e Anna Tagliavini, Milano, Adelphi 2021, pp. 48-49 (esce il 18 novembre)]

Alla media

mercoledì 22 Settembre 2021

La maggior parte delle persone è così stupida che davvero non è un gran complimento dire che un uomo è superiore alle media.

[William Somerset Maugham, Taccuino di uno scrittore, traduzione di Gianni Pannofino, Milano, Adelphi 2021, p. 27]

Nessun uomo

domenica 19 Settembre 2021

Nessun uomo, forse, ha mai conosciuto una così vertiginosa ubriachezza del proprio io.

[Pietro Citati, Tolstoj, Milano, Adelphi 1996, p. 13]

Centodieci

giovedì 16 Settembre 2021

«Dall’età di sei anni ho avuto la mania di disegnare. Verso i cinquanta avevo pubblicato un’infinta quantità di disegni, ma tutto ciò che avevo fatto prima dei settantatré anni non è degno che se ne parli. Verso l’età di settantatré anni circa ho compreso qualche cosa della vera natura degli animali, delle erbe, dei pesci, degli insetti. Di conseguenza a ottant’anni avrò fatto ancora dei progressi, a novanta penetrerò il mistero delle cose, e quando ne avrò centodieci tutte le cose mie, anche una linea e un punto, saranno cose vive».

Hokusai

[Gottried Benn, Invecchiare come problema per artisti, trad. di Luciano Zagari, Milano, Adelphi 2021, p. 13]

Un giorno

sabato 11 Settembre 2021

Quando un giorno sulle pagine del «Times» comparirà il mio necrologio e si dirà: «Come? Credevo fosse morto anni fa», il mio fantasma riderà sotto i baffi.

[William Somerset Maugham, Taccuino di uno scrittore, traduzione di Gianni Pannofino, Milano, Adelphi 2021, p. 20]

Nocciolo

lunedì 23 Agosto 2021

Lo so bene: dall’inizio dell’estate fino alla stagione delle noci le mani dei bambini di Bursa odorano di prugne e pesche; i loro petti, che spuntano fra i bottoni strappati delle camicie a righe, sanno di foglie di nocciolo.

[Sait Faik Abasiyanik, Un uomo inutile, trad. di Giampiero Bellingeri e Fabrizia Vazzana, Milano, Adelphi 2021, p. 23]

Senza testa

venerdì 23 Luglio 2021

noi camminiamo per lunghi periodi senza testa… noi attraversiamo di corsa intere epoche stoiche, in certi casi, come stiamo vedendo, interi mezzi secoli, anzi interi secoli, senza avere la testa…

[Thomas Bernhard, Ungenach. Una liquidazione, traduzione di Eugenio Bernardi, Milano, Adelphi 2021, p. 13]