Se tutto va bene

mercoledì 27 Maggio 2020

Dopo tanti romanzi in prima persona, ne ho scritto uno in terza persona, che sarebbe questo, e intanto che lo correggevo mi è venuto in mente Dino Risi quando ha detto a Nanni Moretti «Spostati, che voglio vedere il film». Ecco, qui io ho provato a spostarmi, non so se ci sono riuscito

[Che dispiacere esce il 18 giugno, se tutto va bene (cliccare sull’immagine per ingrandire)]

Che dispiacere

venerdì 22 Maggio 2020

Dopo tanti romanzi in prima persona, ne ho scritto uno in terza persona, che tra un po’ esce, e intanto che lo correggevo mi è venuto in mente Dino Risi quando ha detto a Nanni Moretti «Spostati, che voglio vedere il film». Qui, ho provato a spostarmi, non so se ci sono riuscito.

Che dispiacere

giovedì 14 Maggio 2020

Mi segnala Giancarlo Tramutoli (grazie) che su amazon la data di uscita di Che dispiacere è 1 gennaio 2030. A me avevano detto che usciva il 18 giugno 2020. Stiamo indagando. Clic

Che dispiacere

venerdì 17 Aprile 2020

Stanotte licenzio il mio romanzo, è tutto il giorno che ci lavoro, e, dopo poi andrà malissimo, magari non uscirà neanche mai, però faccio un mestiere così bello, io.

Che dispiacere

giovedì 16 Aprile 2020

Ultima revisione del romanzo che uscirà chissà quando. Sono arrivato a pagina 15 e ho scritto: «Fin qui tutto bene». Devo arrivare a pagina 239. Coraggio pure.

Eccoci qua

giovedì 9 Aprile 2020

Partita adesso la stampante per la penultima revisione di un romanzo che uscirà quando aprono le librerie. Si intitola Che dispiacere. E io mi sento come quando da piccolo andavo al cinema, che non ci credevo, che esisteva una cosa così.

Siamo strani

giovedì 6 Febbraio 2020

Ci son dei giorni, quando si sta male, per amore, se così si può dire, che si sta così male che a ripensarci dopo degli anni ti vien da pensare “Ma come son stato male bene, quel giorno lì. Che bello, essere così vivi”.

Vedremo

martedì 24 Dicembre 2019

Nel 2020 io vorrei che, qualche volta, ci tornasse nella pancia quella specie di languore, come quando, da piccoli, cominciavamo a leggere un libro che sapevamo sarebbe stato memorabile, come Cent’anni di solitudine, o L’idiota, o La certosa di Parma, o Il giovane Holden. Tutta quella meraviglia, davanti. Vedremo.

[Più o meno è la fine di Che dispiacere, che esce il 30 aprile]

Un epigrafe

domenica 1 Dicembre 2019

«Se vuoi essere felice, siilo».

Koz’ma Prutkov

[Epigrafe di Che dispiacere, esce il 30 aprile]

Le torte

martedì 20 Agosto 2019

Non so fare le torte, ma ho l’impressione che quello che sto facendo in questi giorni, riscrivere un romanzo, sia un po’ come fare una torta. Che ci son dei momenti che ti dici che forse viene, e ti sembra così incredibile che ti vien da pensare “Ma no. Ma cosa vai a pensare”.