Un manuale

lunedì 25 Maggio 2020

Per scrivere ci vogliono due cose, una macchina da scrivere, e una sedia. Esistono solo le cose che si fanno tutti i giorni. Un uomo libero, quando è sconfitto, non dà la colpa a nessuno. Questo è tutto quello che bisogna sapere per scrivere un romanzo bellissimo.

Confessione

domenica 24 Maggio 2020

Io faccio lezione a distanza, faccio gli esami a distanza, faccio il relatore di una tesi a distanza, e faccio yoga, a distanza, son proprio un fascista.

Undici russi

domenica 24 Maggio 2020

La libreria Verso di Milano mi ha chiesto 10 titoli russi per uno scaffale di letteratura russa da mettere in libreria, ne ho scelti 12:
Aleksandr Puškin, Umili prose, che raccoglie in un libro solo le prose che Puškin ha pubblicato in vita (I racconti di Belkin; La donna di picche, Kiržali, La figlia del capitano);
Nikolaj Gogol’, Anime morte;
Michail Lermontov, Un eroe dei nostri tempi;
Ivan Turgenev, Padri e figli;
Ivan Gončarov, Oblomov;
Fëdor Dostoevskij, Memorie del sottosuolo;
Lev Tolstoj, La morte di Ivan Il’ič;
Viktor Šklovskij, Zoo o lettere non d’amore;
Michail Bulgakov, Il maestro e Margherita;
Il’ja Il’f e Evgenij Petrov, Le dodici sedie;
Arkadij e Boris Strugackij, Picnic sul ciglio della strada.
Venedikt Erofeev, Mosca – Petuški.

Coraggio pure

venerdì 22 Maggio 2020

Accendo la radio, c’è il presidente del consiglio, che parla. Quando abitavo in Russia, che accendevo la televisione, spesso c’era Putin, che parlava, ma non così spesso, se non ricordo male.

La donna

mercoledì 20 Maggio 2020

L’uomo dà sempre per scontata la donna, e invece costa eccome.

(Corrado Guzzanti)

Gli altri paesi

mercoledì 20 Maggio 2020

Intanto che correvo sentivo il dibattito al senato, e ho sentito un senatore dei 5 Stelle che diceva che la Spazza corrotti è una legge presa a modello dagli altri paesi, poi un senatore di Italia Viva che diceva che la legge cancellata dalla Spazza corrotti era presa a modello dagli altri paesi. Poveri altri paesi, ho pensato, che confusione.

Autobiografia

martedì 19 Maggio 2020

Sono un intellettuale, e il mio più grande rimpianto è non aver studiato.

(Corrado Guzzanti)

Certe volte

martedì 19 Maggio 2020

Nel mio lavoro, di scrivere dei libri, è quasi normale essere in ritardo. È una leva, il ritardo, la colpa, l’urgenza. E quando ti accorgi che puoi consegnare in tempo, è un dispiacere, certe volte.

Amici

lunedì 18 Maggio 2020

Per una campagna che si chiama https://andratuttinbici.it/ mi hanno chiesto qualche riga sulle biciclette, e io ho scritto che «mi ricordo che, quando ero piccolo, a Parma, la gente, anche gli anziani, si portavano dietro la bici anche quando andavano a piedi, come se la bici fosse un cane (e tutti avessero un cane). E mi è capitato di vedere, da ragazzo, dei cortei funebri, a Parma, che c’era una bici e una persona, una bici e una persona. E il fatto che adesso, qui, a Bologna, riaprano dei negozi di biciclette, dei meccanici da bicicletta, a me è una cosa che mi fa molto piacere, mi sembra di tornare giovane, e anche se so che non è vero sono contento lo stesso».
E stamattina, sulla pagina di @sovietvisual c’era un la copertina di un libro del 1929 di Platon Ippolitov che si intitola La bicicletta è amica dell’uomo.

O no?

lunedì 18 Maggio 2020

Ma lo volete capire o no che cominciare un discorso con Ma lo volete capire o no non va mica bene?