La fionda

lunedì 25 Gennaio 2021

“Negli anni Sessanta i bambini romagnoli, istruiti dai genitori, andavano incontro ai turisti in arrivo alla stazione con dei mazzolini di fiori di campo. Qui a Pesaro i bambini si arrampicavano sugli alberi della stazione per centrare i turisti con la fionda”.

[Domani, alle 19, su instagram, parliamo del Repertorio dei matti e di Gogol’ maps con Francesca Milano e del Repertorio dei matti e di La terra si muove con Roberto Livi]

Invece no

venerdì 22 Gennaio 2021

Una portava sempre con sé L’idiota e non lo leggeva mai. Diceva: Devo andare a Bologna in treno, mi porto l’idiota. Sembrava un’offesa al fidanzato, invece no.

[Repertorio dei matti della letteratura russa, esce l’11 febbraio, ne parlo su Instagram il 26 gennaio alle 19 con Francesca Milano e Roberto Livi]

26 gennaio – Instagram

lunedì 18 Gennaio 2021

Martedì 26 gennaio,
sul mio profilo Instagram,
alle 19,
parlo, con Francesca Milano e
Roberto Livi
del Repertorio dei matti della letteratura russa.

Tre lati

domenica 17 Gennaio 2021

Uno rifletteva sul fatto che nell’uomo non c’è solo il lato fisico: ci sono anche il lato spirituale, il lato mistico e quello ultra-spirituale. E siccome era ubriaco si aspettava che prima o poi gli fuoriuscisse il vomito da tutti e tre questi lati.

[Venedikt Erofeev dal Repertorio dei matti della letteratura russa]

12 gennaio – Instagram

martedì 12 Gennaio 2021

Martedì 12 gennaio,
sul mio profilo Instagram,
alle 19,
parlo di letteratura russa
e del Parma calcio

Forse

martedì 5 Gennaio 2021

Uno, a cui un medico ebreo aveva guarito la moglie, diceva che in fondo erano gente istruita questi ebrei e che forse avevano fatto male a perseguitarli per secoli.

[Sergej Dovlatov, Dal Repertorio dei matti della letteratura russa, esce l’11 febbraio]

L’idiota

mercoledì 30 Dicembre 2020

Una portava sempre con sé l’Idiota e non lo leggeva mai. Diceva «Devo andare a Bologna in treno, mi porto
l’idiota. Sembrava un po’ un’offesa al fidanzato, invece no.

[Repertorio dei matti della letteratura russa, esce in febbraio]

Sempre febbraio

sabato 12 Dicembre 2020

Uno aveva letto sull’Izvestija che la vita è bella, ma pensava che prima o poi ci sarebbe stata una smentita.

[A febbraio 2021 esce il Repertorio dei matti della letteratura russa]

11 febbraio 2021

giovedì 1 Ottobre 2020

Uno che faceva l’usciere aveva detto, a uno che avrebbe voluto pulirsi un po’ dal fango, che non si poteva perché avrebbe rovinato la spazzola, e la spazzola era del demanio.

[Fëdor Dostoevskij, dal Repertorio dei matti della letteratura russa, esce l’11 febbraio 2021]

Le fontane

sabato 26 Settembre 2020

Uno diceva che anche le fontane avevano il diritto di riposarsi, ogni tanto.

[Koz’ma Prutkov, dal Repertorio dei matti della letteratura russa, questa settimana dovremmo sapere la data d’uscita]