Scuola elementare.

Andiamo bene

domenica 19 20 Gennaio20

Ho un’agenda, dove mi segno le cose che devo fare, e poi non ci vado a vedere, e le cose che devo fare me le dimentico, non ho bisogno di ricordarmele, me le sono segnate in agenda.

Dall’odore

sabato 18 20 Gennaio20

Uno non guardava mai le persone in faccia, le distingueva dall’odore. Diceva che gli uomini odoravano di vento, le donne di fumo.

[Dal Repertorio dei matti della letteratura russa, in preparazione, questo matto è di Ilaria Dal Conte]

Una cosa che mi fa arrabbiare

venerdì 17 20 Gennaio20

Nella prosa, e anche nella poesia, una cosa che non mi piace per niente sono i punti esclamativi, ma ancora meno mi piacciono i puntini di sospensione, mi fanno proprio arrabbiare, chissà cosa m’han fatto.

A non abitare

venerdì 17 20 Gennaio20

C’era uno che quando il medico gli chiese:
– Dove abitate attualmente? Mi pare che prima abitavate…
lui rispose:
– Abitavo, abitavo. Abitavo anche prima. Come si può non abitare.

[Dal Repertorio dei matti della letteratura russa, in preparazione, questo matto è di Rosanna Turone]

In tempo

giovedì 16 20 Gennaio20

Anche quest’anno mi son ricordato che, siccome non ho la televisione, posso fare la disdetta del canone Rai (scade il 31 gennaio).

Il primo essere umano ad andare lassù

giovedì 16 20 Gennaio20

Uno si era fatto lanciare nello spazio ed era tornato. Siccome era stato il primo essere umano ad andare lassù, aveva parecchio da raccontare. A un certo punto aveva detto: “Non ho visto nessun Dio”. Poco dopo aveva iniziato a ricevere centinaia di lettere di ex credenti che si erano convertiti all’ateismo dopo averlo ascoltato.

[Dal Repertorio dei matti della letteratura russa, in preparazione, questo matto è di Lisa Vozza]

Dopo

mercoledì 15 20 Gennaio20

Dopo mi chiedevo, stamattina, se ci sarà mai un momento, nella mia vita, che non sarò in ritardo con le consegne, secondo me mai. Ma mai mai mai mai mai mai mai mai mai, eh?

Gogol’ maps.com

mercoledì 15 20 Gennaio20

E andiamo a vedere il canale dove Pierre Bezuchov, all’inizio di Guerra e pace, butta un gendarme con un orso legato alla schiena (illustrazione di Noemi Vola).

È online il sito di Gogol’ maps: clic

Cos’è un delitto

martedì 14 20 Gennaio20

Perché Dostoevskij non ha utilizzato il romanzo poliziesco, non ha chiesto chi ha ucciso, chi ha commesso il delitto, ma ha chiesto che cos’è un delitto?
Quando Raskol’nikov è arrivato ai lavori forzati, i forzati gli hanno detto «Non è una cosa da signori, andare in giro con un’ascia».
L’ascia era l’unica arma dei contadini.

[Viktor ŠKlovskij, Racconto sull’OPOJAZ, in Formal’nyj metod. Antologija russkogo modernizma, Kabinetnyj učenyj, Moskva-Ekaterinburg 2016, p. 301]

Impostore

martedì 14 20 Gennaio20

Ho scoperto che esiste la sindrome dell’impostore, e che ci sono degli studiosi che dicono che “Più è grande il tuo potenziale, più è grande la tua insicurezza”. Mi sembra una cosa consolatoria. Ne ho parlato con la Battaglia. Sembra consolatoria anche a lei.