Scuola elementare.

Un problema

mercoledì 20 Maggio 2020

La traduzione di nomi e patronimici russi, di diminutivi e vezzeggiativi è un problema ancora da risolvere.

[Julia Dobrovolskaja, Il russo: l’ABC della traduzione, Milano, Hoepli 2016, p. 5]

Gli altri paesi

mercoledì 20 Maggio 2020

Intanto che correvo sentivo il dibattito al senato, e ho sentito un senatore dei 5 Stelle che diceva che la Spazza corrotti è una legge presa a modello dagli altri paesi, poi un senatore di Italia Viva che diceva che la legge cancellata dalla Spazza corrotti era presa a modello dagli altri paesi. Poveri altri paesi, ho pensato, che confusione.

Autobiografia

martedì 19 Maggio 2020

Sono un intellettuale, e il mio più grande rimpianto è non aver studiato.

(Corrado Guzzanti)

Sul fondo

martedì 19 Maggio 2020

Ho inchiodato rotaie, fatto il capostazione, offerto polizze assicurative, ho lavorato come commesso viaggiatore, operaio di acciaieria, imballatore di carta da macero e macchinista teatrale. Quello che volevo era sporcarmi con l’ambiente, con la gente comune, e trovarmi a vivere, ogni tanto, l’esperienza sconvolgente di scorgere la perla sul fondo dell’essere umano.

[Bohumil Hrabal, La perlina sul fondo, a cura di Alessandro Catalano, traduzione di Laura Angeloni, Torino, Miraggi 2020 (foto di Hana Hamplová)]

Certe volte

martedì 19 Maggio 2020

Nel mio lavoro, di scrivere dei libri, è quasi normale essere in ritardo. È una leva, il ritardo, la colpa, l’urgenza. E quando ti accorgi che puoi consegnare in tempo, è un dispiacere, certe volte.

Amici

lunedì 18 Maggio 2020

Per una campagna che si chiama https://andratuttinbici.it/ mi hanno chiesto qualche riga sulle biciclette, e io ho scritto che «mi ricordo che, quando ero piccolo, a Parma, la gente, anche gli anziani, si portavano dietro la bici anche quando andavano a piedi, come se la bici fosse un cane (e tutti avessero un cane). E mi è capitato di vedere, da ragazzo, dei cortei funebri, a Parma, che c’era una bici e una persona, una bici e una persona. E il fatto che adesso, qui, a Bologna, riaprano dei negozi di biciclette, dei meccanici da bicicletta, a me è una cosa che mi fa molto piacere, mi sembra di tornare giovane, e anche se so che non è vero sono contento lo stesso».
E stamattina, sulla pagina di @sovietvisual c’era un la copertina di un libro del 1929 di Platon Ippolitov che si intitola La bicicletta è amica dell’uomo.

O no?

lunedì 18 Maggio 2020

Ma lo volete capire o no che cominciare un discorso con Ma lo volete capire o no non va mica bene?

Il progresso

lunedì 18 Maggio 2020

Un giovane fisico si era messo a discutere con una signora a proposito del governo e diceva: «Fucilano dappertutto! Da noi di più? Ma sì, è il progresso, su Nadja, cercate di capire!».

[Nadežda Mandel’štam, dal Repertorio dei matti della letteratura russa, in preparazione]

Quando ero un ragazzo

domenica 17 Maggio 2020

Domenica mattina, il mio mestiere è rileggere l’Idiota, di Dostoevskij, e io, se me l’avessero detto, quando ero un ragazzo, avrei pensato “Te mi prendi in giro”.

La finestra

sabato 16 Maggio 2020

Uno diceva che bisognava scrivere versi tali che, a gettare una poesia contro la finestra, si doveva rompere il vetro.

[Daniil Charms, dal Repertorio dei matti della letteratura russa, in preparazione]