Scuola elementare.

Con così poca cura

lunedì 19 Ottobre 2020

Non avevamo ancora esempio di lettere di un letterato tanto mal scritte: con così poca cura, voglio dire.

[André Gide recensisce la corrispondenza di Dostoevskij, in André Gide, Dostoevskij, traduzione di Maria Maraschini, Milano, Medusa 2013, p. 22]

Molestie

domenica 18 Ottobre 2020

C’è stato un periodo, quando la Battaglia era piccola, che, per strada, se vedevo una donna incinta la fermavo le chiedevo «È il primo?». E se mi rispondeva di sì le dicevo: «È bellissimo». E se voleva dei consigli, allattamento, quelle cose lì, ero disposto anche a darglieli.

Quasi ovunque

sabato 17 Ottobre 2020

Quasi ovunque – e spesso anche a proposito di problemi puramente tecnici – l’operazione del prendere partito, del prender posizione a favore o contro, si è sostituita all’operazione del pensiero. Si tratta di una lebbra che ha avuto origine negli ambienti politici e si è allargata a tutto il Paese fino a intaccare quasi la totalità del pensiero.

[Simone Weil, Senza partito, traduzione di Marco Dotti, Milano, Feltrinelli 2013, p. 41]  

Soddisfazioni

venerdì 16 Ottobre 2020

Ieri ho usato l’ultimo sacchetto per la raccolta differenziata della plastica, oggi sono andato in comune a prenderne un pacco nuovo e adesso mi sembra di esser stato così bravo. La fortuna di essere pigri; che quando la vinci, la pigrizia, ti dà delle soddisfazioni che le persone attive non se le immaginano neanche.

Favole della dittatura

giovedì 15 Ottobre 2020

Il cane abbaiava alla luna. Ma l’usignolo per tutta la notte tacque di paura.

[Leonardo Sciascia, Favole della dittatura, in Opere. 1984 1989, Milano, Bompiani 2004 (2), p. 962]

Accidenti

mercoledì 14 Ottobre 2020

Io comunque mi sono imborghesito, scrivo perfino Novecento con la maiuscola.

Come diventare superflui

mercoledì 14 Ottobre 2020

To soréla entertainment organizza un corso sull’uomo superfluo. Leggeremo, in 8 lunedì (26 ottobre, 2, 9, 16, 23 30 novembre, 7 e 14 dicembre), dalle 20 alle 22 e 30, su zoom, quattro cose russe dell’ottocento: Diario di un uomo superfluo, di Turgenev (trad. di Alessandro Niero, Voland), Un eroe dei nostri tempi, di Lermontov (trad. di Paolo Nori, Marcos y Marcos), Padri e figli, di Turgenev (trad. di Paolo Nori, Feltrinelli), Oblomov, di Gončarov (trad. di Paolo Nori, Feltrinelli) e scriveremo delle cose a partire dai testi che leggiamo (leggiamo in tutto 1.070 pagine, 152 a settimana, 22 al giorno). Costa 250 euro, massimo 25 iscritti; per iscrizioni e informazioni: scuoletosorela@gmail.com, 340 5238915.
State bene

Repetita

mercoledì 14 Ottobre 2020

La prima cosa che scrivo, tutti i giorni, sul quaderno dove scrivo le cose, è «Buongiorno». Certe volte poi, quel giorno lì, ci resta scritto solo «Buongiorno». È un quaderno po’ noioso, ma a me piacciono, le ripetizioni.

Alla fin fine

martedì 13 Ottobre 2020

E se è vero che il modello del Tenente Colombo è Porfirij Petrovič, l’investigatore di Delitto e castigo, tutte le volte che guardiamo una puntata del Tenente Colombo, anche se non lo sappiamo leggiamo un po’ Dostoevskij, alla fin fine [illustrazione di G. D. Glikman].

Una cosa di ieri

lunedì 12 Ottobre 2020

Ieri con Togliatti siamo andati a fare un giro, quando siamo tornati, su via Andrea Costa, all’altezza del semaforo della Certosa, c’era uno che correva con un panino in mano. È stranissimo, uno che corre con un panino in mano. Ti vien da fermalo e da chiedergli Cosa ti è successo?