Scuola elementare.

Pregiudizi

giovedì 6 Agosto 2020

E tutte le volte che salgo su un treno che funziona il wifi mi dico «Ma dai, funziona il wifi».

очередь

giovedì 6 Agosto 2020

Le file al check in all’aeroporto di Reykjavik.

Come sempre

mercoledì 5 Agosto 2020

Oggi prendiamo l’aereo torniamo in Italia, adesso faccio la valigia, poi partiamo, e dopo qualche minuto mi verrò il dubbio di aver dimenticato a casa qualcosa allora controllerò di avere con me: gli occhiali; la custodia degli occhiali; gli occhiali di riserva (nel caso che si rompano i primi occhiali); la custodia degli occhiali di riserva; lo straccetto per pulire gli occhiali (e, nel caso, per pulire gli occhiali di riserva); il telefono; il caricatore del telefono; il computer; il caricatore del computer; l’orologio; il caricatore dell’orologio; le cuffie (per le orecchie); il caricatore delle cuffie (per le orecchie); il caricatore portatile del telefono; il caricatore del caricatore portatile del telefono e del caricatore delle cuffie (per le orecchie); lo spazzolino elettronico; il caricatore dello spazzolino elettronico; il portafoglio; il portamonete; le chiavi; la cuffia (per la testa); l’agenda; il taccuino; l’astuccio; la borraccia. Più o meno. Come sempre.

Come tutti

martedì 4 Agosto 2020

Vedi Rodja, io l’ammetto, sei un ragazzo intelligente, ma sei un imbecille.

[Fëdor Dostoevskij, Delitto e castigo, traduzione di Damiano Rebecchini, Milano, Feltrinelli 2019 (8), pp. 197-198]

Un mistero

lunedì 3 Agosto 2020

Stamattina, dopo aver corso sul lungomare di Reykjavik, facevo gli allungamenti sul muretto del garage dell’albergo, erano le 6:18, c’erano 10 gradi, due ragazzi sono passati e mi hanno detto, tutti e due, «Good morning» e io gli ho risposto, a tutti e due, «Good morning». E mi è venuto in mente che, fino a pochi anni fa, io, se ero costretto a parlare in inglese, mi irritavo, avevo una specie di avversione per l’inglese che me la spiego col fatto che io, fino a pochi anni fa, ero un coglione. E ho pensato, stamattina, a Reykjavik, che quel che scopri, diventando vecchio, il principale mistero che ti si svela, che sei un coglione.

Avviso

domenica 2 Agosto 2020

Se andate a visitare Geysir, noto anche come il Grande Geyser, nella valle di Haukadalur, in Islanda, vi accoglie questo cartello che dice che siete lì a vostro rischio e pericolo e che l’ospedale più vicino è a 62 chilometri di distanza (cliccare sull’immagine per ingrandire).

Stamattina a Reykjavik

sabato 1 Agosto 2020

Stamattina alle 8 siamo usciti a cercare un bar, non ce n’era. Abbiamo trovato un supermercato ma apriva alle 9. Ci siamo seduti a aspettare alla fermata dell’autobus (sempre a Reykjavik, fotografia di francesca Guerra)

Vediamo

sabato 1 Agosto 2020

Siamo in Islanda, ieri ci hanno fatto il tampone, oggi scopriamo se siamo o non siamo infetti, dopo cominciamo la vacanza o la quarantena.

Oggi

venerdì 31 Luglio 2020

Oggi, se tutto va bene, vado a Reykjavik, in Islanda. Non so niente, dell’Islanda, se non che adesso, a Reykjavik, ci sono 10 gradi.

Uno spettacolo

mercoledì 29 Luglio 2020

É grave dover fare uno spettacolo teatrale e non trovare più il copione?