Antipatico

lunedì 15 Febbraio 2021

Uno sospettava di stare molto antipatico a un suo conoscente di nome Simonov, ma andava comunque a trovarlo perché non ne era del tutto sicuro.

[Da Memorie del sottosuolo]

Abitato

giovedì 11 Febbraio 2021

Uno faceva sempre odore di locale abitato.

[Esce oggi il Repertorio dei matti della letteratura russa]

11 febbraio – Radio Capital

giovedì 11 Febbraio 2021

Giovedì 11 febbraio,
alle 10 e 10,
su Radio Capital,
con Daria Bignardi
a Ora Daria
parliamo del
Repertorio dei matti della letteratura russa

Delle nullità

martedì 9 Febbraio 2021

Una aveva come tema preferito delle proprie discussioni: gli uomini d’oggi, delle nullità, da rinchiudere dietro un filo spinato. Avendo un marito, parlava per esperienza.

[Arrivato oggi, esce giovedì]

Poco

domenica 7 Febbraio 2021

Emanuele Trevi (sulla Lettura) sul Repertorio dei matti cella letteratura russa (che esce l’11 febbraio): «Questo libro è così bello, così convincente nella sua ideazione e nella sua esecuzione, che poco ci sarebbe da aggiungere».

Abitare

domenica 31 Gennaio 2021

C’era uno che quando il medico gli chiese: ‘Dove abitate attualmente? Mi pare che prima abitavate…’, lui rispose: ‘Abitavo, abitavo. Abitavo anche prima. Come si può non abitare?’

Rosanna Turone da Fëodor Dostoevskij, Il sosia
dal Repertorio dei matti della letteratura russa, a cura di Paolo Nori, Milano, Salani 2021 (esce l’11 febbraio)

26 gennaio – Instagram

martedì 26 Gennaio 2021

Martedì 26 gennaio,
sul mio profilo Instagram,
alle 19,
parlo, con Francesca Milano e
Roberto Livi
del Repertorio dei matti della letteratura russa.

La fionda

lunedì 25 Gennaio 2021

“Negli anni Sessanta i bambini romagnoli, istruiti dai genitori, andavano incontro ai turisti in arrivo alla stazione con dei mazzolini di fiori di campo. Qui a Pesaro i bambini si arrampicavano sugli alberi della stazione per centrare i turisti con la fionda”.

[Domani, alle 19, su instagram, parliamo del Repertorio dei matti e di Gogol’ maps con Francesca Milano e del Repertorio dei matti e di La terra si muove con Roberto Livi]

Invece no

venerdì 22 Gennaio 2021

Una portava sempre con sé L’idiota e non lo leggeva mai. Diceva: Devo andare a Bologna in treno, mi porto l’idiota. Sembrava un’offesa al fidanzato, invece no.

[Repertorio dei matti della letteratura russa, esce l’11 febbraio, ne parlo su Instagram il 26 gennaio alle 19 con Francesca Milano e Roberto Livi]

Tre lati

domenica 17 Gennaio 2021

Uno rifletteva sul fatto che nell’uomo non c’è solo il lato fisico: ci sono anche il lato spirituale, il lato mistico e quello ultra-spirituale. E siccome era ubriaco si aspettava che prima o poi gli fuoriuscisse il vomito da tutti e tre questi lati.

[Venedikt Erofeev dal Repertorio dei matti della letteratura russa]