Venedikt Erofeev

domenica 14 febbraio 2016

Vergogna-coscienza-onore. Io, per esempio, ho così tanta vergogna che di coscienza già ne ho un po’ meno, e di onore non ne ho quasi più.

[Venedikt Erofeev, Bespoleznoe iskopaemoe, Moskva, Vagrius 2001, p. 124]