Una cosa

lunedì 28 luglio 2014

M’è saltata addosso una cosa, stamattina, in centro, a Bologna, la Battaglia per mano, quando ho pensato che stasera io e la Battaglia saremmo stati ad Amsterdam, una cosa come per dire che non era possibile, che non ci saremmo mai riusciti, ad essere ad Amsterdam stasera, che saltava fuori sicuramente qualcosa di troppo difficile per noi da superare, un qualche questionario che non saremmo stati capaci di compilare, un qualche problema doganale a cui non avevamo pensato ed era una cosa, un sentimento, se così si può dire, che conoscevo, che mi era già saltato addosso delle altre volte, quando andavo in Russia, per esempio, o tutte le volte che ero dietro a scrivere un libro, cioè praticamente molto spesso, credo che si chiami panico non sono sicuro.