Uva spina

venerdì 29 Novembre 2013

cavallo

 

 

 

 

 

 

 

Nell’Ivanov di Cechov una padrona di casa offre a tutti marmellata di uva spina. Ne ha cotto vari bariletti e l’offre: bisogna pur finirla.
Credo sia in Ivanov. Non posso rileggere Cechov per una seconda volta.
A quando pare la nostra gente di teatro ha una grossa provvista di marmellata di uva spina. Le commedie che si allestiscono sono decorose, tutte con una buona reputazione, ma sono cotte da tanto tempo.

[Viktor Šklovskij, La mossa del cavallo, traduzione di Maria Olsoufieva, Bari, De Donato 1967, p. 43]