Suo fratello

domenica 4 Luglio 2010

i-colori-di-davide

Così l’aveva mandato a prendere delle lezioni serali dal più famoso pittore di Reggio che si chiamava o veniva chiamato Herrera come il famoso allenatore dell’Inter che forse era solo lui e non il pittore a esser famoso. E difatti questo pittore che lo chiamavano anche il Mago delle volte lo chiamavano anche Luisito oppure Mariolino o Sandrino e mio fratello dopo un po’ di apprendistato da questo artista tornava a casa che aveva sempre dipinto delle belle marine blu con qualche striscia nera sugli ombrelloni oppure delle lunghe barche nere che si vedevano all’orizzonte sotto il cielo azzurro e perfino anche quando ha cambiato il soggetto incominciando a pitturare le vie del centro di Reggio c’erano delle case azzurre attaccate a delle altre case nere oppure la strada tutta dipinta di nero sotto il solito cielo azzurro senza mai neanche una nuvola.
Una di queste vie che mio fratello aveva dipinto in un quadro che portava il titolo di Via cittadina quando mio fratello l’ha portato a casa noi famigliari eravamo rimasti lì a guardarlo in silenzio cercando di riconoscere la via che lui aveva dipinto in modo da farlo inorgoglire e per l’occasione avevamo chiamato dei nostri parenti di Modena i quali stavano anche loro intorno al tavolo a osservare il quadro che nonostante il realistico susseguirsi delle case denotava una vaga somiglianza con la maglia dell’Inter. Nessuno però osava dirlo per rispetto dell’artista e tutti stavamo lì ad arrovellarci il cervello in silenzio oppure a sussurrare timidamente qualche nome come faceva mia madre – fino a quando non è entrato in casa mio zio di Masone che ha detto subito che quella lì era via Aschieri. E l’ha detto con tanta di quella sicumera che noi siamo rimasti lì in silenzio a guardarci l’un l’altro perché quella era una via di Reggio che non avevamo mai sentito nominare.

[Daniele Benati, Un altro che non ero io, Reggio Emilia, Aliberti 2007, pp. 12-13. Il fratello di Daniele è Davide Benati, i colori sopra sono i suoi, sulle cose che fa è appena uscito questo catalogo]