Pedretti

giovedì 8 Luglio 2010

pedretti

Le cambiali

Un muro bianco si staglia sull’azzurro, senza una nuvola. I piccioni camminan sopra i coppi e poi si aprono all’aria. «C’è ancora il cielo, – dico – Madonna com’è bello». Me l’ero dimenticato, per via delle cambiali.

[Nino Pedretti, Al vòusi, cit., p. 37]