La Russia

giovedì 27 Gennaio 2011

La Russia è un paese di gente avida e pigra. Mangiano, bevono terribilmente, russano e sognano… Noi diciamo che con un nuovo zar le cose andranno meglio, e meglio ancora fra duecento anni, ma nessuno fa niente perché questo “meglio” venga domani. Infine la vita diventa sempre più complicata, e avanza per conto suo non si sa dove, e la gente diventa sempre più stupida, e sempre più si trae in disparte, ai margini della vita.

[Anton Čechov, Vita attraverso le lettere. Profilio biografio e scelta a cura di Natalia Ginzburg, traduzione di Giliola Venturi e Clara Coïsson, Torino, Einaudi 1989, p. L]