Erofeev

sabato 11 Dicembre 2010

Tu sei il mio pane e tutti miei spettacoli.

[Venedikt Erofeev, Bespoleznoe iskopaemoe, cit., p. 161]