Erofeev

martedì 31 Agosto 2010

erofeev

Era una sofferenza tale, che anche guardarla era una cosa crudele.

[Venedikt Erofeev, Bespoleznoe iskopaemoe, cit., p. 64]