Più

domenica 2 Luglio 2023

Noi gridiamo come ai vecchi tempi, per così dire, la parola facchino, ma non ne esistono più. I facchini si sono estinti. Ciascuno imballi la sua roba come vuole.

Thomas Bernhard

[L’inverno prossimo, per gli Oscar Mondaori, esce la nuova edizione di Diavoli]

Dal 20 febbraio

lunedì 17 Febbraio 2020

Io sono quello che non ce la faccio.

[La nuova edizione di Bassotuba non c’è negli Oscar 451 Mondadori, che io pensavo uscisse il 20 febbraio, in realtà, mi hanno detto, è già in libreria dal 13 febbraio]

Il ventunnale

venerdì 29 Novembre 2019

Io sono quello che non ce la faccio.

[Bassotuba non c’è esce il 20 febbraio 2020 per gli Oscar Mondadori 21 anni dopo la prima uscita del 1999]

Ventunnale

giovedì 24 Ottobre 2019

Dici che scrivi, che cosa scrivi?
Io ultimamente mi sto specializzando in un genere particolare: i riassunti.
Riassunti?
Riassunti.
Cosa riassumi?
Io ultimamente più che altro mi sono messo a riassumere delle avventure a fumetti.
Fumetti?
Fumetti.
Che fumetti?
Io ultimamente riassumo soltanto avventure a fumetti di Braccio di Ferro.
Braccio di Ferro?
Braccio di Ferro. Ma solo le storie scritte da Segar, quelle che vanno dal 1919 al 1938.
E sono belle?
Bellissime.
Questa è una conversazione da bar, in un bar che hanno aperto qui a Parma, d’estate, dentro un convento nel centro della città. A quel bar lì ci va della gente che pensa di essere molto alla moda, à la page. Allora fanno tutte queste domande: Tu cosa scrivi, di cosa ti occupi.
Molte volte dicono: Interessante. Molte volte dicono: Pasolini. Molte volte dicono: Wim Wenders. Ti piace Pasolini?, chiedono. Ti piace Wim Wenders?.
Alla domanda su Pasolini non dico niente: faccio partire la testa verso destra, poi le faccio fare una curva stretta ma morbida, com’è disegnata e la porto a sinistra, la fermo in salita. Alla domanda su Wenders dico di sì, che mi piace. Quando mi chiedono i film gli dico di no, che non li conosco.
Allora come fai a dire che ti piace Wim Wenders?
Wim Wenders, gli dico, mi piace il suo nome. Che lui ha un nome di battesimo che se lo ribalti di centottanta gradi, si legge uguale.

[A febbraio del 2020, dopo 21 (ventuno) anni dalla prima uscita, esce la riedizione, negli Oscar Mondadori, di Bassotuba non c’è, in occasione del ventunnale]