12 marzo – Bologna

lunedì 12 Marzo 2012

Lunedì 12 marzo,
a Bologna,
alle 19 e 15,
alla libreria modo infoshop,
in via Mascarella 24/b
sesta parte (di 11)
della lettura integrale di
Silenzio in Emilia
di Daniele Benati,
seguita dalla sesta parte (di 11)
della lettura integrale delle
Opere complete di Learco Pignagnoli,
di Daniele Benati
(dura 40 minuti)

quinta parte

martedì 6 Marzo 2012

clic

5 marzo – Bologna

lunedì 5 Marzo 2012

Lunedì 5 marzo,
a Bologna,
alle 19 e 15,
alla libreria modo infoshop,
in via Mascarella 24/b
quinta parte (di 11)
della lettura integrale di
Silenzio in Emilia
di Daniele Benati,
seguita dalla quinta parte (di 11)
della lettura integrale delle
Opere complete di Learco Pignagnoli,
di Daniele Benati
(dura 40 minuti)

Quarta parte (di undici)

martedì 28 Febbraio 2012

clic

27 febbraio – Bologna

lunedì 27 Febbraio 2012

Lunedì 27 febbraio,
a Bologna,
alle 19 e 15,
alla libreria modo infoshop,
in via Mascarella 24/b
quarta parte (di 11)
della lettura integrale di
Silenzio in Emilia
di Daniele Benati,
seguita dalla quarta parte (di 11)
della lettura integrale delle
Opere complete di Learco Pignagnoli,
di Daniele Benati
(dura 40 minuti)

Terza parte (di undici)

martedì 21 Febbraio 2012

clic

20 febbraio – Bologna

lunedì 20 Febbraio 2012

Lunedì 20 febbraio,
a Bologna,
alle 19 e 15,
alla libreria modo infoshop,
in via Mascarella 24/b
terza parte (di 11)
della lettura integrale di
Silenzio in Emilia
di Daniele Benati,
seguita dalla terza parte (di 11)
della lettura integrale delle
Opere complete di Learco Pignagnoli,
di Daniele Benati
(dura 40 minuti)

Seconda parte (di undici)

martedì 14 Febbraio 2012

clic

13 febbraio – Bologna

lunedì 13 Febbraio 2012

Lunedì 13 febbraio,
a Bologna,
alle 19 e 15,
alla libreria modo infoshop,
in via Mascarella 24/b
seconda parte (di 11)
della lettura integrale di
Silenzio in Emilia
di Daniele Benati,
seguita dalla seconda parte (di 11)
della lettura integrale delle
Opere complete di Learco Pignagnoli,
di Daniele Benati
(dura 40 minuti)

Delle cose strane

venerdì 10 Febbraio 2012

Solo che dicevo delle cose strane, e anche se me ne accorgevo, non potevo farci niente. Ad esempio mi ero alzato in piedi per dirgli di fare il dritto sottomano, e mi sono uscite queste parole: Troppi tagli allo stato sociale! Che erano parole che avevo sentito alla televisione, perché in tutti quegli anni mi mettevano sempre davanti alla televisione e guai se mi muovevo! E anche dopo, quando volevo dirgli di drittare, ho detto: Il condono edilizio vale un miliardo! I due giovani allora si sono giustamente voltati a guardarmi. Non volevo dire quelle parole, me ne accorgevo anch’io, ma non riuscivo a fare nient’altro.

[Daniele Benati, Silenzio in Emilia, p. 40-41]