Archivio seminari.

Scuola media inferiore di Fëdor Dostoevskij a Milano

mercoledì 27 Dicembre 2017

Sono aperte le iscrizioni alla Scuola media inferiore di Fëdor Dostoevskij a Milano: otto incontri all’Associazione Italia-Russia, in via Cadore16, a Milano, dalle 19.15 alle 21.45 (mercoledì 25 ottobre, venerdì 3 novembre, mercoledì 8, 15, 22 e 29 novembre, mercoledì 6 e 13 dicembre dove leggeremo insieme la traduzione dei Demoni fatta da Rinaldo Küfferle (Mondadori 2016, ventottesima ristampa, 867 pagine, 13 euro) e la traduzione dei Fratelli Karamazov fatta da Agostino Villa (Einaudi Et, 2014, 1016 pagine 18 euro) e scriveremo delle cose a partire dai testi che leggiamo; ci saranno otto compiti a casa, il primo, da portare al primo incontro, sarà: «Descrivete Dostoevskij in cinque righe».
Leggeremo 1.876 pagine in 7 settimane, 268 pagine a settimana, 38 (,286) pagine al giorno e vedremo cosa succede, perché questi, come tutti i libri, probabilmente, sono due libri strani.
Carlo Fruttero diceva che I demoni è uno dei cinque libri più belli che siano mai stati scritti e Sigmund Freud, che era austriaco, diceva che i Fratelli Karamazov sono il romanzo più grandioso che sia mai stato scritto. Io, il primo mi piace moltissimo, il secondo, l’ho letto tre volte, questa sarà la quarta, non ci ho mai capito niente, ma era un non capirci niente che mi veniva da dire “Ma forse sono io, che non ho capito”, e ricominciavo dall’inizio.
(Per informazioni e iscrizioni si può scrivere a info@associazioneitaliarussia.it [l’illustrazione è di G. D. Glikman]).

Ventunesima scuola

mercoledì 29 Novembre 2017

Sono aperte le iscrizioni alla ventunesima scuola elementare di scrittura emiliana e letteratura russa (con esercizi pratici); dieci incontri di due ore e mezzo, dalle 21 alle 23 e 30 (lunedì 22 e 29 gennaio, 5, 12, 19, 26 febbraio, 5, 12, 19, 26 marzo all’Atelier Sì di via San Vitale, a Bologna) a parlare:
dei semicolti e delle loro scritture,
di letterario e di non letterario,
del suono e del senso,
di letteratura di finzione e di letteratura del fatto,
dell’andare fuori tema,
dello straniarsi,
del non sapere,
delle liste, delle fattografie,
della storia delle cose,
della frase,
della ripetizione della frase,
dei diversi modi di ripetere la frase,
della trama e della non trama,
del montaggio,
del tutto e del niente,
delle biografie,
delle agiografie e del contrario delle agiografie,
delle poesie,
del suono nelle poesie e
del contrario delle poesie,
dell’editoria,
delle pubblicazioni,
del senso dello scrivere,
del nostro portafoglio e di molte altre cose.

[per informazioni e iscrizioni: workshop@ateliersi.it, 338 3625724 (da lunedì a sabato h. 15.00-18.00)]

Scuola media inferiore di letteratura biografica

mercoledì 29 Novembre 2017

Scuola media inferiore di letteratura biografica (ovvero: come dalla vita quotidiana [se c’è una vita, è quotidiana], che delle volte è noiosa, si può arrivare a un romanzo che si legge dall’inizio alla fine come se fosse un romanzo), otto incontri dalle 21 alle 23 e 30 all’Atelier Sì di via San Vitale (martedì 30 gennaio, martedì 6, 13, 20 e 27 febbraio, martedì 6, 13, 20 marzo), dove parleremo di cos’è il romanzo biografico, di cos’è la vita quotidiana, di cos’è che vale la pena di raccontare e di cosa invece non vale la pena, di cos’è la storia e degli effetti che provoca e dove leggeremo insieme:
Gottland, di Mariusz Szczygiel,
Ritratti e osservazioni di Truman Capote,
Un amore di Salinger, di Frédéric Beigbeder,
Open di R. Moehringer e André Agassi.

(per fare la scuola media è meglio aver fatto la scuola elementare, per informazioni e iscrizioni: workshop@ateliersi.it, 338 3625724 (da lunedì a sabato h. 15.00-18.00))

Matti di Ferrara 18/19 novembre – 9/10 dicembre

lunedì 13 Novembre 2017

Sabato 18 e domenica 19 novembre,
sabato 9 e domenica 10 dicembre,
a Ferrara,
a ilturco,
in via del Turco, 19,
Repertorio dei matti delle città di Ferrara
(tra le 10 e le 13 e tra le 14 e le 17)
per informazioni e iscrizioni (entro l’11 novembre):
0532.241419 – alicebolognesi@arciferrara.org
[cliccare sulle immagini per ingrandire]

NON PARTE (NON CI SONO ABBASTANZA ISCRITTI)

Avventure nel mondo a Cagliari

venerdì 30 Giugno 2017

illustrazione Iban Barrenetxa

Sono aperte le iscrizioni alla Scuola media inferiore di Guerra e pace, o Avventure nel mondo a Cagliari, organizzata da Tosoréla entertainment e dall’Associazione Malik: otto incontri dalle 21 alle 23 e 30 alla libreria Edumondo, in via Sulis, 47, a Cagliari mercoledì (venerdì 15, 22  e 29 settembre, giovedì 5, 12, 19, 26 ottobre e 2 novembre), dove leggeremo insieme Guerra e pace (nella traduzione di Pietro Zveteremich, Garzanti 2014, quarta ristampa clic) e scriveremo delle cose a partire dal testo che leggiamo; ci saranno otto compiti a casa, il primo, da portare al primo incontro, sarà: «Descrivete Guerra e pace in cinque righe».
Leggeremo 1.463 pagine in 7 settimane, 209 pagine a settimana, 29 (,857) pagine al giorno e vedremo cosa succede, perché questo, come tutti i libri, probabilmente, è un libro strano.
Heinrich Böll diceva che Guerra e pace, secondo lui, parlava del muro di Berlino e io, quando l’ho letto l’ultima volta, mi stavo separando dalla mamma di mia figlia, avevo l’impressione che Guerra e pace parlasse della separazione tra me e la mamma di mia figlia; leggere Guerra e pace è un’avventura, secondo me, e, siccome, secondo me, quando uno legge dei libri che funzionano succede una cosa straordinaria che tu, che sei dentro al libro, non sei isolato dal mondo, sei dentro anche nel mondo, questo corso, come si diceva, potrebbe forse chiamarsi anche Avventure nel mondo (a Cagliari) (per informazioni e iscrizioni si può scrivere a laboratori@associazionemalik.it [l’illustrazione è di Iban Barrenetxa]).

ANNULLATO (NON CI SONO ABBASTANZA ISCRITTI)

Scuola media inferiore di Dostoevskij

lunedì 26 Giugno 2017

Sono aperte le iscrizioni alla Scuola media inferiore di Dostoevskij: otto incontri dalle 21 alle 23 e 30 all’Atelier Sì di via San Vitale, a Bologna, (martedì 24 e 31 ottobre, martedì 7, 14, 21 e 28 novembre, martedì 5 e 12 dicembre), dove leggeremo insieme la traduzione dei Demoni fatta da Rinaldo Küfferle (Mondadori 2016, ventottesima ristampa, 867 pagine, 13 euro) e la traduzione dei Fratelli Karamazov fatta da Agostino Villa (Einaudi Et, 2014, 1016 pagine 18 euro) e scriveremo delle cose a partire dai testi che leggiamo; ci saranno otto compiti a casa, il primo, da portare al primo incontro, sarà: «Descrivete Dostoevskij in cinque righe».
Leggeremo 1.876 pagine in 7 settimane, 268 pagine a settimana, 38 (,286) pagine al giorno e vedremo cosa succede, perché questi, come tutti i libri, probabilmente, sono due libri strani.
Carlo Fruttero diceva che I demoni è uno dei cinque libri più belli che siano mai stati scritti e Sigmund Freud, che era austriaco, diceva che i Fratelli Karamazov sono il romanzo più grandioso che sia mai stato scritto. Io, il primo mi piace moltissimo, il secondo, l’ho letto tre volte, questa sarà la quarta, non ci ho mai capito niente, ma era un non capirci niente che mi veniva da dire “Ma forse sono io, che non ho capito”, e ricominciavo dall’inizio.
(Per fare la scuola media sarebbe meglio aver fatto la scuola elementare, per informazioni e iscrizioni: info@ateliersi.it, 3290898744 [l’illustrazione è di G. D. Glikman]).

Ventesima scuola

lunedì 26 Giugno 2017

Sono aperte le iscrizioni alla ventesima scuola elementare di scrittura emiliana e letteratura russa (con esercizi pratici); dieci incontri di due ore e mezzo, dalle 21 alle 23 e 30 (martedì 10 ottobre, lunedì 16, 23, 30 ottobre, lunedì 6, 13, 20 e 27 novembre, lunedì 4 e 11 dicembre all’Atelier Sì di via San Vitale, a Bologna) nei quali si tratta:
dei semicolti e delle loro scritture,
di letterario e di non letterario,
del suono e del senso,
di letteratura di finzione e di letteratura del fatto,
dell’andare fuori tema,
dello straniarsi,
del non sapere,
delle liste, delle fattografie,
della storia delle cose,
della frase,
della ripetizione della frase,
dei diversi modi di ripetere la frase,
della trama e della non trama,
del montaggio,
del tutto e del niente,
delle biografie,
delle agiografie e del contrario delle agiografie,
delle poesie,
del suono nelle poesie e
del contrario delle poesie,
dell’editoria,
delle pubblicazioni,
del senso dello scrivere,
del nostro portafoglio e di molte altre cose.

[per informazioni e iscrizioni: workshop@ateliersi.it, 338 3625724 (da lunedì a sabato h. 15.00-18.00)]

Matti di Padova – 25-26 febbraio / 18-19 marzo

lunedì 13 Febbraio 2017

[Siccome il seminario, che doveva cominciare l’11 febbraio,
è stato rimandato per indisponibilità del seminarista, se così si può dire,
abbiamo pensato di riaprire le iscrizioni per una decina di giorni]

Sabato 25 e domenica 26 febbraio,
sabato 18 e domenica 19 marzo,
a Padova,
alla libreria Limerick,
in via Tiziano Aspetti, 16,
Repertorio dei matti della città di Padova
(tra le 10 e 30 e le 13 e 30 e tra le 14.30 e le 17.30)
per informazioni e iscrizioni:
info[chiocciola]limericklibri.com

Repertorio dei matti della città di Napoli – 25-26 marzo / 8-9 aprile

mercoledì 8 Febbraio 2017

Sabato 25 e domenica 26 marzo, sabato 8 e domenica 9 aprile,
a Napoli,
alla associazione La scintilla,
in via dei Tribunali 253,
Repertorio dei matti della città di Napoli
(il sabato tra le 10 e le 13 e tra le 14.30 e le 18.30,
la domenica tra le 10 e le 13 e tra le 14 e le 16)
per informazioni e iscrizioni: Clic

CANCELLATO IL 9 MARZO 2017

Avventure nel mondo a Milano

lunedì 23 Gennaio 2017

illustrazione Iban Barrenetxa

Sono aperte le iscrizioni alla Scuola media inferiore di Guerra e pace, o Avventure nel mondo a Milano: otto incontri dalle 19 e 15 alle 21 e 45 all’Associazione Italia-Russia, in via Cadore16, a Milano al mercoledì (il 15, 22 e 29 marzo, 5, 12, 19 e 26 aprile, 3 maggio), dove leggeremo insieme Guerra e pace (nella traduzione di Pietro Zveteremich, Garzanti 2014, quarta ristampa clic) e scriveremo delle cose a partire dal testo che leggiamo; ci saranno otto compiti a casa, il primo, da portare al primo incontro, sarà: «Descrivete Guerra e pace in cinque righe».
Leggeremo 1.463 pagine in 7 settimane, 209 pagine a settimana, 29 (,857) pagine al giorno e vedremo cosa succede, perché questo, come tutti i libri, probabilmente, è un libro strano.
Heinrich Böll diceva che Guerra e pace, secondo lui, parlava del muro di Berlino e io, quando l’ho letto l’ultima volta, mi stavo separando dalla mamma di mia figlia, avevo l’impressione che Guerra e pace parlasse della separazione tra me e la mamma di mia figlia; leggere Guerra e pace è un’avventura, secondo me, e, siccome, secondo me, quando uno legge dei libri che funzionano succede una cosa straordinaria che tu, che sei dentro al libro, non sei isolato dal mondo, sei dentro anche nel mondo, questo corso, come si diceva, potrebbe forse chiamarsi anche Avventure nel mondo (a Milano) (per informazioni e iscrizioni si può scrivere a info@associazioneitaliarussia.it [l’illustrazione è di Iban Barrenetxa]).