Venedikt Erofeev

venerdì 11 novembre 2016

E lungo la strada lui tutto il tempo: «Ma che cazzo te ne frega?». Io parlavo di Aldo Moro, della perfidia di Pol Pot eccetera. E lui diceva solo «Ma che cazzo te ne frega?».

[Venedikt Erofeev, Bespoleznoe iskopaemoe, Moskva, Vagrius 2001, p. 127]