Venedikt Erofeev

lunedì 14 dicembre 2015

Benché io abbia gli occhi azzurri la mia anima, be’, la mia anima ha gli occhi neri.

[Venedikt Erofeev, Bespoleznoe iskopaemoe, Moskva, Vagrius 2001, p. 147]