La seduta continua

giovedì 21 gennaio 2016

Son stato a Parma, a presentare il Manuale pratico di giornalismo disinformato, in una libreria che mi è piaciuta molto (Clic) e ho letto un pezzetto sull’assessore alla cultura della città di Parma che dice che, nel dossier per la candidatura di Parma al titolo di città italiana della cultura 2017 hanno messo «la Parma più… più migliore», pezzetto che uscirà domani su Libero, e alla fine mi han detto che, a chi le ha fatto notare che più migliore è un errore, lei, l’assessore, è una donna, ha detto che non è un errore, è una licenza rafforzativa.
Che io, non ne avevo mai sentito parlare, delle licenze rafforzative, quando son tornato a casa le ho cercate in rete, non le ho mica trovate.
Ho trovato la licenza poetica, la licenza di pesca, la licenza windows 7, la licenza di caccia, la licenza media, ma di licenze rafforzative, niente.
E niente, заседание продолжает (la seduta continua), come direbbe Ostap Bender, che è il protagonista di questi due libri che a me sembrano due libri bellissimi (Clic, Clic).