Crea sito

Estraendo dalla testa una sfera

domenica 5 novembre 2017

charms5
In relazione agli imminenti festeggiamenti per il centododicesimo anniversario della nascita di Daniil Charms: Il matematico e Andrej Semenovič

Il matematico (estraendo dalla testa una sfera):
Ho estratto dalla testa una sfera. Ho estratto dalla testa una sfera. Ho estratto dalla testa una sfera. Ho estratto dalla testa una sfera.

Andrej Semenovič:
Rimettila a posto. Rimettila a posto. Rimettila a posto. Rimettila a posto.

Il matematico:
No, non ce la rimetto. No, non ce la rimetto. No, non ce la rimetto. No, non ce la rimetto.

Andrej Semenovič:
E non rimettercela. E non rimettercela. E non rimettercela.

Il matematico:
Non ce la rimetto. Non ce la rimetto. Non ce la rimetto.

Andrej Semenovič:
Va bene. Va bene. Va bene.

Il matematico:
Ecco, ho vinto. Ecco, ho vinto. Ecco, ho vinto.

Andrej Semenovič:
Va bene, hai vinto, calmati.

Il matematico:
No, non mi calmo. No, non mi calmo. No, non mi calmo.

Andrej Semenovič:
Sarai anche un matematico ma, parola d’onore, non sei intelligente.

Il matematico:
No, sono intelligente e so moltissime cose. No, sono intelligente e so moltissime cose. No, sono intelligente e so moltissime cose.

Andrej Semenovič:
Molte, ma sono tutte sciocchezze.

Il matematico:
No, non sono sciocchezze. No, non sono sciocchezze. No, non sono sciocchezze.

Andrej Semenovič:
Mi sono stufato di litigare con te.

Il matematico:
No, non ti sei stufato. No, non ti sei stufato. No, non ti sei stufato.

Andrej Semenovič, stizzito, se ne va agitando le braccia. Il matematico resta lì un attimo poi esce dietro a Andrej Semenovič.

sipario