Dei libri

mercoledì 31 agosto 2016

E pensavo stanotte quali sono i libri che uno si vergogna di averli letti mi è venuto in mente Lo zen e il tiro con l’arco, e Siddhartha, anche, e Lo zen e la manutenzione della motocicletta, quelli con lo zen nel titolo quasi tutti, e il Gabbiano Jonathan Livigston che, tra l’altro, ha anche un nome che non so mai dove mettere l’acca, e Avere o essere, di Erich Fromm, e Innamoramento e amore, di Francesco Alberoni, e i libri di Pennac tipo La prosivendola eccetera chissà che impressione mi farebbe rileggerli adesso, pensavo, stanotte.