Solfeggiare

domenica 7 agosto 2011

Il primo disco che ho comprato è stato le Quattro stagioni di Vivaldi, l’unica musica che ha il nome di una pizza ed è spia della mia passione per la cucina, poi ho comprato i Carmina burana di Orff e quindi ho cominciato con la musica lirica.
In generale il mio rapporto con la musica è curioso. Io ho studiato un anno al conservatorio. Ma dopo un anno che eravamo ancora a battere le mani per imparare a solfeggiare, mi sono rotto le palle e ho smesso. Peccato, avevo orecchio.

[Bruno Gambarotta in Vincenzo Cavallarin, Discofili, Reggio Emilia, Aliberti 2011, p. 45]