Crea sito

Le cose come sono

giovedì 17 maggio 2018

L’altro giorno sono passato davanti a un negozio che c’era scritto, in grosso, «Aloe vera», che è una cosa che è abituale, vederla scritta e sentirla dire, talmente abituale che se c’è un’aloe, viene da dire, è vera.
Che però, se quella lì è vera, se vantano la verità di quell’aloe, vuol dire che ce n’è anche di finta, di aloe. Se no basterebbe dire «Aloe».
Ma non dicono «Aloe», dicono «Aloe vera».
Allora vuol dire che ce n’è anche di finta.
E adesso, sto sentendo la radio, c’è uno che dice che il suo governo sarà il governo del cambiamento, che è un po’ uguale: se c’è un governo, è del cambiamento, eppure sarebbe possibile anche sentire qualcuno che si propone di fare un governo che il suo programma è lasciare le cose esattamente così come sono.
Noi, se ci votate, non faremo niente.
O qualcosa del genere.
Secondo me ci arriviamo.

E se c’è un giro

venerdì 4 maggio 2018

È di consultazioni.

[Grazie a Giancarlo]

E se c’è una classifica

mercoledì 2 maggio 2018

È avulsa.

[Grazie a Fabio]

E se c’è un crisma

giovedì 26 aprile 2018

È dell’ufficialità.

E se c’è un crollo

lunedì 23 aprile 2018

È verticale.

E se c’è una delusione

giovedì 12 aprile 2018

È cocente.

[Grazie a Gianfranco]

E se c’è un silenzio

lunedì 2 aprile 2018

È assordante.

E se c’è un parere

lunedì 19 marzo 2018

È a mio modesto.

[Grazie a Giancarlo]

E se c’è una concorrenza

giovedì 15 marzo 2018

È spietata.

E se c’è un cerchio

mercoledì 7 marzo 2018

È magico.

[Grazie a Giancarlo]