Insopportabilmente

lunedì 24 agosto 2015

Viktor Šklovskij, L’energia dell’errore

Dio mio, se qualcuno terminasse per me A. Karenina! Mi è insopportabilmente odiosa.

[Lev Tolstoj, lettera a N. N. Strachov dell’8, 9 novembre 1875 citata in Viktor Šklovskij, L’energia dell’errore, traduzione di Maria Di Salvo, Roma, Editori Riuniti 1984, p. 205]

Un poeta

lunedì 20 aprile 2015

Ieri il presidente del consiglio Matteo Renzi ha detto «Il cuore continua a battere forte a domandarsi come questa bellezza di cui noi parliamo può salvare il mondo, avrebbe detto il poeta, un grande poeta come Dostoevksij».
Che, adesso, è bello che un politico parli di Dostoevskij, non si capisce come mai dica che è un poeta, visto che Dostoevskij di poesie non ne scriveva tante.
Che se, per esempio, il presidente del senato, Grasso, dicesse, «Tutte le famiglie felici sono uguali, come ha detto quel grande aforista, Lev Tolstoj», ecco, io, a sentire una cosa del genere, da una parte sarei contento, Lev Tolstoj al senato della repubblica, “Di questo bisogna parlare”, penserei, solo che subito dopo credo che penserei che magari era meglio parlarne in un altro modo.

[Grazie a Emanuela]

A Bologna tra ieri e oggi

martedì 14 aprile 2015

Viktor Šklovskij, Lev Tolstoj

«Per quanto gli uomini si sforzassero, radunandosi a centinaia di migliaia in un posto piccolo, deturpando quella terra sulla quale si eran stretti, per quanto soffocassero la terra di pietre perché niente, in lei, nascesse, per quanto estirpassero ogni erba che spuntava, per quanto esalassero fumo di pietra, di carbone e di nafta, per quanto tagliassero gli alberi e cacciassero tutti gli animali e gli uccelli, la primavera era primavera anche in città»

[Lev Tolstoj, Resurrezione]

Nulla di più bello e di più interessante

mercoledì 18 marzo 2015

Lev Tolstoj, I cosacchi

E prese a parlare solo di sé, senza notare che agli altri l’argomento non interessava tanto quanto a lui. Un uomo non è mai tanto egoista quanto nel momento di un turbamento emotivo. Gli sembra che al mondo, in quel momento, non esista nulla di più bello e di più interessante di se stesso.

[Lev Tolstoj, I cosacchi, traduzione di Luisa De Nardis, Milano, Garzanti 2010, p. 5]

4 marzo – Parma

mercoledì 4 marzo 2015

Mercoledì 4 marzo,
a Parma,
alla biblioteca Palatina,
alle 17,
un discorso su Anna Karenina.

Non siamo stati noi

domenica 22 febbraio 2015

Non siamo stati noi, scrive Tolstoj, noi diciamo che non siamo stati noi, che la situazione si è creata da sola, così come i bambini che, quando rompono qualcosa, dicono che si è rotta da sola, scrive Tolstoj in un libro che si intitola Che fare?

Come stasera

giovedì 12 febbraio 2015

Quando devo andare in un posto di solito arrivo con mezz’ora d’anticipo, quando, come stasera, ho l’impressione di essere in ritardo, arrivo con un quarto d’ora d’anticipo, per arrivare puntuale dovrei stare malissimo, credo, sarebbe una sofferenza che la mia soglia del dolore non è attrezzata, per sopportare una cosa del genere, credo.
Dopo stasera, che ho letto Tolstoj, le Memorie di un pazzo, dal libro Tre matti, dopo che ho letto alla fine una signora è venuta dritta da me mi ha detto che lei ha appena letto Bassotuba non c’è che non le è piaciuto «Ma lei, – mi ha chiesto, – perché scrive così?».

11 febbraio – Bologna

mercoledì 11 febbraio 2015

Mercoledì 11 febbraio,
a Bologna,
Atelier Sì,
in via San Vitale, 69,
alle 21,
lettura integrale di
Memorie di un pazzo
di Tolstoj,
(da Gogol’, Dostoevskij, Tolstoj,
Tre matti)
ingresso libero

Cosa succede oggi

giovedì 13 novembre 2014

copertina tre matti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Oggi esce Tre matti, che c’è dentro un racconto di Gogol’, uno di Tolstoj e uno di Dostoevski e quello di Dostoevskij a un certo punto dice: «Poi sono andato a scuola e poi all’università e cos’è successo? che più studiavo, più mi accorgevo di esser ridicolo. Tanto che, per me, tutta la mia cultura universitaria è come se fosse esistita, alla fin fine, solo per dimostrare e chiarire a me stesso, man mano che mi ci inoltravo, che ero ridicolo.  E come nella scienza così anche nella vita». A pagina 74.

 

 

La morte di Ivan Il’ič

martedì 11 novembre 2014

imgres

 

 

 

 

 

 

 

 

Clic

[Terza e ultima parte della lettura integrale della morte di Ivan Il’ič di Tolstoj]