Crea sito

Eccomi

giovedì 22 settembre 2016

Safran Foer, Eccomi

Ho finito di leggere Eccomi, di Foer, in un viaggio aereo verso Cagliari, e quando stavo partendo ho pensato che i due libri più lunghi che ho letto quest’anno sono due libri americani, Purity di Jonathan Franzen (l’ho letto nella traduzione di Silvia Pareschi) e Eccomi, di Jonathan Safran Foer (nella traduzione di Irene Abigail Piccinini).
Quando stavo leggendo Purity, nel marzo scorso, arrivato a pagina cento mi ero accorto che nelle prime cento pagine c’erano un po’ di ragazzi bellissimi e diverse ragazze bellissime e avevo pensato che sarebbe stato bene metterlo in copertina, il numero di ragazzi e di ragazze bellissime che si trovano dentro ai libri, come la nicotina nelle sigarette.
E adesso, in questo settembre, intanto che leggevo Eccomi, ho avuto l’impressione che ci fosse un eccesso di intelligenze infantili, troppi bambini intelligentissimi, da mettere in copertina anche quelli («Attenzione: in questo romanzo ci sono perlomeno tre bambini intelligentissimi più uno un po’ stupido ma così carino che sembra ancora più intelligente degli altri»). Continua a leggere »

Il senso dello psittacismo

martedì 20 settembre 2016

almanacco 2016 esplorazioni sulla via Emilia

1. Il senso dello psittacismo
C’è un posto dove quelli che assomigliano alla gente famosa diventano famosi anche loro. E poi ci sono quelli che assomigliano a quelli che assomigliano alla gente famosa che diventano famosi anche loro. Gli unici a non diventar famosi sono quelli che non assomigliano a nessuno e si gettano nei fossi.

[Learco Pignagnoli, 14 Sensi e 26 Opere complete inedite, in Esplorazioni sulla via Emilia, Macerata, Quodlibet 2016, p. 32]

Up

domenica 11 settembre 2016

almanacco 2016 esplorazioni sulla via Emilia

Opera n. 262
L’undici settembre del 2001 è stato un giorno che non mi scorderò mai: ho preso una multa di 650.000 lire.

[Learco Pignagnoli, 14 Sensi e 26 Opere complete inedite, in Esplorazioni sulla via Emilia, Macerata, Quodlibet 2016, p. 37]

E niente

sabato 18 giugno 2016

Stamattina ho cercato Pignagnoli su Google, il primo risultato è venuto fuori Pignagnoli impianti zootecnici, che è una cosa insignificante, cosa significa?, non significa niente, ma tutte le cose che c’è dentro Pignagnoli, anche quelle che non significano niente, a me piacciono, ho scoperto stamattina.

Quel poeta di Roma

sabato 18 giugno 2016

almanacco 2016 esplorazioni sulla via Emilia

Opera n. 261
Quel poeta di Roma. Ero sincero quando ho detto che era un grande poeta. Solo che scherzavo quando ho detto che ero sincero.

[Learco Pignagnoli, 14 Sensi e 26 Opere complete inedite, in Esplorazioni sulla via Emilia, Macerata, Quodlibet 2016, p. 37]

Uno sbadiglio così grosso

domenica 5 giugno 2016

almanacco 2016 esplorazioni sulla via Emilia

Opera n. 265
Aveva fatto uno sbadiglio così grosso che gli si era slacciata una scarpa.

[Learco Pignagnoli, 14 Sensi e 26 Opere complete inedite, in Esplorazioni sulla via Emilia, Macerata, Quodlibet 2016, p. 38]

L’undici settembre del 2001

mercoledì 18 maggio 2016

almanacco 2016 esplorazioni sulla via Emilia

Opera n. 262
L’undici settembre del 2001 è stato un giorno che non mi scorderò mai: ho preso una multa di 650.000 lire.

[Learco Pignagnoli, 14 Sensi e 26 Opere complete inedite, in Esplorazioni sulla via Emilia, Macerata, Quodlibet 2016, p. 37]

Opera numero 279

mercoledì 18 maggio 2016

almanacco 2016 esplorazioni sulla via Emilia

Opera n. 279
A proposito di poeti. Quella poesia di Quasimodo, Ed è subito sera, la ricorderanno tutti. Ognuno sta solo sul cuore della terra trafitto da un raggio di sole ed è subito sera. Sì, il calar della sera rappresenta la morte, lo sappiamo, però un orario più preciso forse sarebbe stato di aiuto al lettore. Ognuno sta solo sul cuore della terra trafitto da un raggio di sole e son già le sette e mezza. Così almeno si avviserebbe la gente. E invece no, stanno sul vago, i poeti, perché stando sul vago si può dir tutto e il contrario di tutto.

[Learco Pignagnoli, 14 Sensi e 26 Opere complete inedite, in Esplorazioni sulla via Emilia, Macerata, Quodlibet 2016, p. 39]

Opera numero 276

mercoledì 11 maggio 2016

almanacco 2016 esplorazioni sulla via Emilia

Opera n. 276
Un giorno ero in giro per la via Emilia e mi trovavo davanti a una scuola, quando mi ha fermato un signore che mi ha chiesto l’indicazione per l’ospedale. Era molto complicato spiegargli la strada per arrivarci. E così gli ho detto: Ma perché non va nella scuola qui di fronte? Tanto c’è pieno di malati anche lì.

[Learco Pignagnoli, 14 Sensi e 26 Opere complete inedite, in Esplorazioni sulla via Emilia, Macerata, Quodlibet 2016, p. 39]

Opera numero 269

lunedì 9 maggio 2016

almanacco 2016 esplorazioni sulla via Emilia

Opera n. 269
E spegni quel cazzo di telefonino.

[Learco Pignagnoli, 14 Sensi e 26 Opere complete inedite, in Esplorazioni sulla via Emilia, Macerata, Quodlibet 2016, p. 39]