Venedikt Erofeev

sabato 16 febbraio 2019

Tre gattini chiamarli: Seduxen, Demidrolum e Luminale.

[Venedikt Erofeev, Bespoleznoe iskopaemoe, Moskva, Vagrius 2001, p. 126]

Venedikt Erofeev

martedì 1 gennaio 2019

Sono svenuto, ma ho fatto finta di niente.

[Venedikt Erofeev, Bespoleznoe iskopaemoe, Moskva, Vagrius 2001, p. 40]

Venedikt Erofeev

venerdì 28 dicembre 2018

Al Conte Tolstoj, tre giorni prima che morisse, per sostenere l’attività del cuore gli han dato del cognac.

[Venedikt Erofeev, Bespoleznoe iskopaemoe, Moskva, Vagrius 2001, p. 39]

Venedikt Erofeev

giovedì 27 dicembre 2018

Kjustin: «Il popolo russo, adesso, non è in grado di fare niente, tranne che di dominare il mondo».

[Venedikt Erofeev, Bespoleznoe iskopaemoe, Moskva, Vagrius 2001, p. 108]

Venedikt Erofeev

sabato 24 novembre 2018

Bellissimo in Turgenev: «L’uomo russo è buono soprattuto per via del fatto che, di sé stesso, ha una pessima opinione».

[Venedikt Erofeev, Bespoleznoe iskopaemoe, Moskva, Vagrius 2001, p. 149]

Venedikt Erofeev

martedì 20 novembre 2018

perfezionarsi nel disinteresse

[Venedikt Erofeev, Bespoleznoe iskopaemoe, Moskva, Vagrius 2001, p. 149]

Venedikt Erofeev

domenica 28 ottobre 2018

Mi ricordo che aveva un cognome lungo che finiva con ch. Tipo «Sosnopomvolostvoichovsjanych».

[Venedikt Erofeev, Bespoleznoe iskopaemoe, Moskva, Vagrius 2001, p. 124]

Venedikt Erofeev

giovedì 16 agosto 2018

E nei nostri passaporti c’è scritto così. Nel mio: «Bastardo», e nel suo: «Nata dalla schiuma del mare».

[Venedikt Erofeev, Bespoleznoe iskopaemoe, Moskva, Vagrius 2001, p. 137]

Venedikt Erofeev

sabato 11 agosto 2018

Fare una vita di tipo stellare, vale a dire brillare, più o meno, delle volte cadere, ecc.

[Venedikt Erofeev, Bespoleznoe iskopaemoe, Moskva, Vagrius 2001, p. 141]

Venedikt Erofeev

giovedì 28 giugno 2018

Coglioni, la loro capitale, Christiania, l’hanno ribattezzata Oslo.

[Venedikt Erofeev, Bespoleznoe iskopaemoe, Moskva, Vagrius 2001, p. 91]