Crea sito

Irma

sabato 9 settembre 2017

Quella bambina che ogni tanto, qui dentro, si chiama la Battaglia, in un’altra vita, fuori da qui, si chiama Irma, e è la bambina, tra tutte le bambine che esistono al mondo, che conosco meglio, e io, l’altra notte, mi sono svegliato, nel cuore della notte, come si dice, ho acceso il computer, sono andato su twitter, ho visto che tra i trendtopics c’era Irma, il primo pensiero che mi è venuto è stato «Cos’ha combinato, l’Irma?», da andare a finir tra i trendtopics di Twitter, che sono gli argomenti più trattati, come sanno tutti, oramai, credo, magari mi sbaglio.

Una cosa che sta succedendo

martedì 8 agosto 2017

La Battaglia ha cominciato a leggere La piccola Battaglia portatile. È a pagina 18. Siamo d’accordo che, se trova delle cose che non le piacciono, le prossime edizioni quelle cose lì vengono annerite e, di fianco, ci scriviamo «Censura».

Migliori amiche

domenica 25 giugno 2017

Oggi, quando la Battaglia ha detto che lei ha un po’ di amiche che lei direbbe che ciascuna di loro è la sua migliore amica, e io le ho detto che non è possibile, che la migliore amica può esser solo una, lei mi ha detto che invece è molto possibile perché lei ce le ha e sono più di una.

Cosa voglio

sabato 22 aprile 2017

La Battaglia, quando era piccola una volta mi aveva detto che lei, se fosse stata il sindaco della città, avrebbe abolito i soldi, che io avevo pensato che era più avanti di me, invece adesso, da quando faceva le medie, le era venuto un improvviso interesse per i soldi si era messa a chiederci, a me e a Togliatti, quanto guadagnavamo stava diventando un po’ materiale, anche al telefono, che da quando aveva un telefono, tutte le volte che la chiamavo al telefono lei mi rispondeva mi diceva «Cosa vuoi?».
Non mi diceva né «Pronto», né «Ciao», «Cosa vuoi?».
Che non era una cosa che mi piaceva tantissimo ma era una cosa che avevo fatto anch’io, da ragazzo, quando mi telefonavano.
Per via che io, per molto tempo, noi, in casa, non avevamo avuto il telefono, e io, quello, il telefono, era un po’ un oggetto stranissimo, non ero mica nella mia, quando stavo al telefono, quando ero piccolo, e la Battaglia anche lei, evidentemente.

Tempesta

mercoledì 25 gennaio 2017

Qualche giorno fa, per esempio, la Battaglia ha una compagna di pallavolo che a scuola la professoressa le sta leggendo un libro che ho scritto io che non ha capito bene qual è ma credo che sia La piccola Battaglia portatile, e la Battaglia, qualche giorno fa, appena uscita da pallavolo mi ha chiesto Ma te quando scrivi di me mi chiami la Tempesta?

X 10

mercoledì 25 gennaio 2017

Con la Battaglia siamo andati alla coop di via Andrea Costa a far spesa e alla fine, dopo che abbiamo pagato, la cassiera mi ha dato una specie di gratta e vinci che io di solito non li prendo mai che a me non piace, grattare, e non mi piace neanche tanto vincere, devo dire.
Questa volte la Battaglia mi ha detto No no, prendilo, lo gratto io, e allora l’ho preso e lei l’ha grattato e dopo ha detto Ho vinto, e era vero, c’era scritto: Hai vinto uova grandi fresche da allevamento a terra origine coop x 10.
Era contentissima, la Battaglia, diceva che da quando è nata non aveva mai vinto niente ogni tanto ripeteva, tra sé, Non capita tutti i giorni, di vincere dieci uova, è stata una cosa memorabile, in un certo senso, con la Battaglia capita, che le cose siano memorabili.

Eh

martedì 24 gennaio 2017

In frigorifero avevo della panna spray che aveva preso la Battaglia un po’ di tempo fa, oggi ho pensato Ma sarà scaduta? Ho guardato, è scaduta nel maggio del 2014. L’ho buttata via.

Dopo poi

domenica 25 dicembre 2016

Dopo poi la Battaglia, quando si sveglia, tutti i giorni mi sembra più alta.

Un’ingiustizia

domenica 18 dicembre 2016

La Battaglia, che è in seconda media, oggi è andata all’open day di un liceo di Bologna e le ha fatto abbastanza impressione e a cena mi ha detto «Ascolta ma, quando uno finisce le superiori gli danno il diploma e poi è diplomato, quando uno finisce l’università gli danno la laurea e poi è laureato, e quando uno finisce le medie cosa gli danno? E cos’è?».
E io le ho detto «Eh, quando uno finisce le medie gli danno la licenza media e poi è licenziato».

La Battaglia

venerdì 25 novembre 2016

Qualche giorno fa, la Battaglia, eravamo io e lei da soli mi ha chiesto «Ma te, prima della mamma, quante volte ti sei innamorato?».
Io ci ho pensato un po’ poi le ho detto «Tre».
«Ecco», mi ha detto lei, «avrei proprio detto tre».