Crea sito

Segni

sabato 10 settembre 2011

La Battaglia, essendo nata i primi di ottobre, è del segno della bilancia ma lei, se qualcuno glielo chiede, dice che è del segno della scimmia, che è quello cinese, che c’è un segno per ogni anno, se non mi sbaglio, e il 2004, che è l’anno che è nata la Battaglia, dev’essere l’anno della scimmia.
E se qualcuno le chiede come mai le piace più il segno della scimmia di quello della bilancia lei risponde che la scimmia sta sugli alberi, invece la bilancia le salgon tutti sopra.

Una effe sola

martedì 6 settembre 2011

La Battaglia oggi era a casa mia si è seduta sulla scrivania si è messa a scrivere su un foglio A4 sono andato a vedere cosa stava scrivendo ha smesso di scrivere son venuto via.
Dopo cinque minuti mi ha dato il foglio e c’era scritto, a matita, in corsivo: la pace è la tua vita il mondo è bello com’è dolce e soferente e buono.
Intanto che leggevo mi ha detto Non badare che sofferente l’ho scritto con una f sola, mi sono sbagliata.
Ah, le ho detto io, pensavo che l’avevi fatto apposta perché non era proprio sofferente sofferente, sofferente un po’ ma solo un pochino, con una effe sola.
No no, mi ha detto lei, l’ho scritto con una effe sola perché mi sono sbagliata.

Chissà

sabato 3 settembre 2011

Ho appena un po’ di mal di testa, ho detto alla Battaglia.
Eh, mi ha detto lei, io ho appena un po’ di mal di gambe.

I cani grossi

mercoledì 27 luglio 2011

Stamattina, con la Battaglia, tornavamo da far spesa, c’era un cane nero, grosso, con la testa grossa, non so di che razza, e lei mi ha chiesto se mi piaceva e io le ho detto di sì e lei mi ha detto che a lei i cani grossi non piacciono perché hanno la faccia brutta. Io le ho detto che ci sono dei cani grossi che hanno la faccia bellissima, e lei mi ha detto che è strano, che a uno con una faccia bella come la mia gli piacciono i cani grossi. E io le ho detto che ci sono dei cani grossi con la faccia bellissima, e lei ha taciuto un po’ e poi mi ha detto Hai sentito il complimento?

Quando siamo montati

mercoledì 13 luglio 2011

Quando siamo montati sul treno, la Battaglia ha detto Io adesso scrivo un libro e lo intitolo La stazione di Parma: un orrore.

Quando l’altro ha smesso

martedì 28 giugno 2011

Ma te, mi ha chiesto la Battaglia, lo sai che Olio e Olio recitavano insieme e poi quando quello grasso è morto quell’altro non ha mai più fatto dei film?
Olio e Olio? le ho chiesto io.
No, mi ha detto lei, Aglio e Olio.

Ecco

mercoledì 22 giugno 2011

Ma papà, mi ha chiesto la Battaglia, ma l’ultimo uomo che muore, come fa a scavarsi la tomba?

Ecco

venerdì 10 giugno 2011

E veniva a dormire da me la mia bambina, e la mia bambina dormiva bene.

Ah

martedì 31 maggio 2011

La Battaglia ieri sera mi è venuta in braccio e intanto che veniva mi sembrava dicesse Caccole, caccole.
Hai delle caccole? le ho chiesto.
No, ha detto lei, Coccole.
Ah, ho detto io.

Cantare

mercoledì 25 maggio 2011

La Battaglia, da un po’ di tempo, si addormenta solo se le si canta una canzone. Stasera, per la prima volta, mi è venuto da cantarle L’italiano, di Toto Cutugno. Si è addormentata.