Crea sito

Va be’

giovedì 31 agosto 2017

Devo finire di scrivere un romanzo, e ho tanti di quegli appunti che ne potrei scrivere tre, dei romanzi, con quegli appunti lì, impossibile che li uso tutti, e quando finisco, poi, sarebbe bello se ci fosse una raccolta differenziata per gli appunti per scrivere i romanzi, sarebbe utile, secondo me. Che poi si macerano, tutti insieme, e vengono fuori dei romanzi riciclati. Forse.

Per esempio ieri

domenica 6 agosto 2017

I primi tempi scrivevo a penna, sopra un quaderno, e dopo un mese, più o meno, copiavo al computer quello che avevo scritto, stampavo e lo rileggevo. Tutti i giorni una cosa, almeno, anche piccola, tutto quel poco che succedeva, senza censure, e mi accorgevo se andava bene o male dopo un mese, quando la rileggevo, copiata al computer e stampata. Per esempio ieri, mentre stavo lavando i piatti, ho pensato a una cosa che, se fossero stati i primi tempi l’avrei scritta, solo che, non eran più i primi tempi, non l’ho mica scritta.

Alla stazione Termini

venerdì 12 maggio 2017

[Trattoria pizzeria fondata nel 2020, cliccare sull’immagine per ingrandire]

Una presentazione

venerdì 12 maggio 2017

Ieri, a Roma, mi hanno presentato dicendo che ho scritto La vergogna delle scarpe nuove, Mi compro una Gilera, La meravigliosa utilità del filo a piombo, Manuale pratico di giornalismo disinformato e Strategia della crisi e a me è scappato da ridere.

Quest’anno

domenica 25 dicembre 2016

Stamattina, intanto che mi facevo la barba, non so perché, m’è venuto da pensare a Maria Elena Boschi. Ma poverina, mi sono detto. Dopo mi son detto che Natale, per me, in un certo senso, è il giorno che è chiusa la libreria dove vado sempre e per Natale non ci posso andare. Auguri

Il mondo

sabato 19 novembre 2016

In una strada del centro di Cagliari che si chiama Via Sulis ho visto il primo albero di Natale che ho visto quest’anno, che hanno già acceso le luminarie e ieri sera era lì, grandissimo, contro un palazzo del centro di Cagliari ma non è quello che volevo dire, volevo dire che ieri mi son scordato di dire una cosa, che invece di abolire le province, non sarebbe stato meglio abolire il mondo? avrei voluto chiedere ieri ai cagliaritani che c’erano lì e invece poi non gliel’ho chiesto mi sono scordato.

Pecorile vero

lunedì 14 novembre 2016

Avellino, 10.5.66

Signora Angelina,
passandomi per mano l’invito che dovete venire a visita di revisione il 27.5.66 p.v., vorrei abbusare un po’ della vostra stima ma, senza interesse: se fosse possibile trovare una pezza di formaggio pecorile vero, ve ne sarei grado più tosto un po’ stagionato ma, se mi trova scamosciato vale addire che me lo seccherò io ma, trovandolo secco voi è meglio.
Chiedo scusa se mi permetto importunare ma, l’amico si va quando occorre compreso un paio di ricotte secche che sopra i cengoli va molto bene. Non ha importanza il prezzo e per il formaggio un paio di pezze sono comode sempre, anche perché verrete con la macchina.
Spero che la presente vi trova bene assieme alla Signorina Lucia e con la presente invierete i saluto a vostro marito quando lo scrivete.
Tanta cordialità da noi tutti famiglia.

[lettera di un funzionario dell’INAIL a una signora Angelina, in occasione di una visita di revisione (pensione di invalidità probabilmente), grazie a Francesco che me l’ha mandata]

Flatter

venerdì 4 novembre 2016

Ci sono delle parole che non mi vengono mai in mente, in italiano, devo cercare la traduzione dalle lingue straniere, per esempio quel verbo che vuol dire che ti fan dei complimenti, ma di più, che in francese si dice flatter, che, sono andato a guardarci adesso, vuol dir lusingare.

Avventure

domenica 22 maggio 2016

Oggi ho comprato un nuovo docciaschiuma.

Forse

martedì 19 aprile 2016

Forse doveva succedere, ad ogni modo è successo, sono andato a correre con gli occhiali da lettura, oggi. Buongiorno.