Peccato

domenica 25 Agosto 2019

Ieri, al Tardini, prima che cominciasse la partita, c’eran dei bambini che tenevano su uno striscione sul quale mi sembrava ci fosse scritto «La prateria uccide il calcio», invece poi ho letto meglio: «La pirateria uccide il calcio», che peccato.

Le torte

martedì 20 Agosto 2019

Non so fare le torte, ma ho l’impressione che quello che sto facendo in questi giorni, riscrivere un romanzo, sia un po’ come fare una torta. Che ci son dei momenti che ti dici che forse viene, e ti sembra così incredibile che ti vien da pensare “Ma no. Ma cosa vai a pensare”.

Una cosa inguista

domenica 18 Agosto 2019

C’è una cosa che non mi torna, quando vado a comprare le spugne abrasive per pulire la casa. Che, una volta che le ho comprate, mi sembra che la casa sia già un po’ più pulita. Invece è sempre sporca come prima. Non mi sembra giusto.

Buongiorno

martedì 13 Agosto 2019

Che belli i giorni che c’è il tempo per pulire e per mettere in ordine in casa. Che meraviglia, che meraviglia.

Un caso a Viareggio

domenica 28 Luglio 2019

Ieri mattina c’era una signora che mi fissava, alla stazione di Viareggio, io pensavo Che cazzo ha da fissare? Lei, come se avesse capito, è venuta da me, mi ha messo una mano sulla spalla sinistra, mi ha detto Sono una sua lettrice. Brava, le ho detto io. E ho pensato Come sei coglione.

In questi giorni così caldi

venerdì 26 Luglio 2019

Se qualcuno vuole una consulenza su come non fare niente, in questi giorni così caldi, io ho l’impressione di essere uno dei maggiori esperti mondiali.

Incredibile

giovedì 11 Luglio 2019

Ieri notte ho finito una traduzione, stamattina mi sono svegliato, sono andato a correre, sono tornato a casa, ho fatto la doccia, mi sono accorto che non devo più tradurre; incredibile.

Un giorno di mare

martedì 25 Giugno 2019

Oggi son stato quasi tutto il giorno a Casalecchio di Reno, ho addosso una sensazione, sulla pelle, come se fossi stato in spiaggia. Un giorno di mare a Casalecchio di Reno.

Un bel freschino

giovedì 20 Giugno 2019

La scorsa settimana sono stato in Russia quattro giorni. Quando sono tornato ho scoperto che avevo lasciato il condizionatore acceso. C’era un bel freschino.

Non credevo

sabato 15 Giugno 2019

Non credevo di riuscire a chiudere la valigia.