A casa

martedì 3 20 Dicembre19

Sul serio, come mi muovo faccio i malestri, io sono una che deve stare a casa.
Anche mia mamma lo diceva sempre, al plurale: “stiamoci a casa”.
E quando dovevo andar da qualche parte, che ormai ero grande non mi poteva più dire di non uscire, mi dava comunque un sacco di raccomandazioni del tipo: “copriti bene, non fare tardi, comportati a modo, ma soprattutto: stai a casa” poi faceva un risolino, ma sotto sotto un po’ lo pensava davvero.